lunedì 19 ottobre 2015

Investitori cinesi in corsa per acquistare F1, offerta da 8,5 miliardi $

Un gruppo di investitori cinesi è in pole position per plasmare il futuro della Formula Uno, con un'offerta per il circus della più importante competizione motoristica mondiale, la F1, che si aggirerebbe sugli 8,5 miliardi di dollari. Secondo quanto rivelato da Sky News, la Cina Media Capital (CMC)
sta guidando un gruppo di imprese cinesi che vogliono investire circa 1,5 miliardi di dollari in un'offerta complessiva che è assemblata da Stephen Ross, proprietario della squadra di football americano dei Miami Dolphins. Il consorzio messo in piedi da Ross, riporta AdnKronos, vuole avanzare la richiesta, nei prossimi giorni, al CVC Capital Partners, l'azionista di controllo della F1, per cercare di ottenere un periodo di 90 giorni di trattativa in esclusiva, e nel corso di questo periodo tenere colloqui dettagliati con Bernie Ecclestone, chief executive della F1, e portare avanti la due diligence. La proposta di acquisizione della F1, che rimane tutt'altro che certa che andrà a buon fine, necessita ancora circa 2 miliardi di dollari di capitale aggiuntivo da reperire da altri investitori. Inoltre CVC dovrà decidere se accogliere la richiesta di esclusività. Sempre secondo Sky News, il Qatar Sports Investments, che possiede la squadra di calcio del Paris Saint-Germain, ed era stato indicato come partner del signor Ross, è ora lontano da questa transazione. La proposta di acquisizione da parte del consorzio che coinvolge CMC arriva in un momento difficile per la Formula Uno.

Nessun commento:

Posta un commento